UNTITLED

1998, Gregory Barsamian (US)

Untitled è uno zootropio in larga scala della realtà onirica di una persona. Quest’opera esplora le frustrazioni del processo creativo costruendo un mondo onirico che unisce arte, scienza e tecnologia.

Il principio di “persistenza della visione” utilizzato in questo lavoro si applica tanto allo spettatore quanto al meccanismo dell’opera, non soltanto perché il cervello di chi osserva riempie i vuoti della sequenza animata per arrivare a una continuità visiva, ma anche perché completa le sculture aggiungendo la dimensione del significato personale.

Collezione del Kinetica Museum.

Quello che finisco a fare è montare opere d’arte tridimensionali, formate in sequenza su un cilindro rotante motorizzato. 
Il cilindro è diviso in segmenti come un pezzo di torta, attorno a sedici fotogrammi.

Una luce stroboscopica viene sincronizzata per lampeggiare al passaggio di ogni fotogramma.

Ogni fotogramma quindi diventa come una singola immagine in un film leggermente diverso dai fotogrammi precedenti e successivi. È così che creo movimento.

Gregory Barsamian

Indica la tua mail per essere aggiornato sull’inaugurazione della mostra e le iniziative di Illusion!