COLUMBA

2012, Roseline de Thelin (FR)

Columba prende il nome dalla piccola, flebile costellazione Columba Noachi (la colomba di Noè) e rappresenta simbolicamente la nostra coscienza in espansione.
Riprendendo la serie degli Homos Luminosos, il nuovo membro della famiglia è una bambina, seduta su una costellazione composta da cristalli di quarzo. Realizzata con fibre ottiche, quest’opera unisce l’uso delle tecnologie digitali all’abilità manuale.

Columba è stata inizialmente creata con una mappatura tridimensionale, quindi modellata a mano con migliaia di punti di luce e centinaia di fibre ottiche.

Roseline de Thelin è rappresentata dal Kinetica Museum.

Comportandomi come un ‘apprendista mago’ che gioca con i trucchi digitali e le percezioni cerebrali, mi posiziono al confine con la realtà. Credo che l’uso delle nuove tecnologie aprirà le porte a una coscienza espansa e ad una maggiore funzione cerebrale.

Quando indossiamo occhiali che ci permettono di vedere i campi magnetici che appartengono a tutti gli esseri sulla Terra, ho la sicurezza che la nostra percezione della realtà si trasformerà ed espanderà.

Cerco di anticipare questo momento e di renderlo reale.

Roseline de Thelin

Indica la tua mail per essere aggiornato sull’inaugurazione della mostra e le iniziative di Illusion!