ALL THE UNIVERSE IS FULL OF THE LIVES OF PERFECT CREATURES

2012, Karolina Sobecka (PL)

In questo specchio interattivo, il movimento e le espressioni dello spettatore sono imitate dalla testa di un animale sovrapposta al riflesso di chi guarda. L’effetto risultante indaga le teorie sui neuroni-specchio e invita lo spettatore a mettere in discussione l’autocoscienza, l’empatia e la comunicazione non verbale.

Ogni volta che una persona si avvicina allo specchio compare un animale diverso. Gli animali rappresentano specie diverse nello spettro dell’addomesticazione. L’animale imita le espressioni facciali dello spettatore, inframmezzandole con le sue espressioni autonome. Lo spettatore, a sua volta, è spinto a imitare quelle espressioni animali, interpretando appieno il ruolo.

Parte del mio interesse per questo progetto risiede nella combinazione tra mondo virtuale e fisico, nell’inserire una patina di immaginazione nel mondo fisico che conosciamo.

La connessione tra causa ed effetto rimane in essere, sebbene leggermente potenziata. Il familiare si trasforma in inesplicabile, spingendoci a riconsiderare i meccanismi della percezione, dell’interazione e delle relazioni con gli altri.

Questa installazione ci dà la possibilità di interagire con l’immagine simbolica di un animale ‘in comunicazione’ con lo spettatore.

Karolina Sobecka

Indica la tua mail per essere aggiornato sull’inaugurazione della mostra e le iniziative di Illusion!